candy

Candy

Quando mi impiastriccio il viso e indosso il camice di Candy è come se mi tuffassi nel mare dei colori. Con un naso rosso per talismano vorrei trasformare il grigio di un disegno tracciato a matita in un caleidoscopio di sfumature con i colori del sorriso e dell’entusiasmo, pastelli inesauribili che animano il libro magico della vita.
Be Kaos!

hello-kitty

hello kitty

Sono la dottoressa Hello Kitty,
amo il rosa e sono molto curiosa.
Ho sempre un sorriso
stampato sul viso
e con la mia spontaneità
vorrei portare un po’ di serenità
a chi talvolta non ne ha.
Faccio tante domande
ma non sono invadente,
puoi rispondere guardandomi,
senza dire niente.
Con un pizzico di allegria
la tristezza vorrei mandar via…
Spero di strappare una risata
ed allietare così la vostra giornata.

pimpi

pimpi

Ciao bambini, è la dottoressa Pimpi che vi scrive, vivace, piccola e dolce maialina rosa…
Come voi sapete, Pimpi è il migliore amico di Winnie Pooh, dall’apparenza poco coraggiosa ma si dimostra molto audace…
Mi piace cantare e amo assai ballare
Faccio ridere i bambini e sono la felicità di noi pagliaccini
Con i giochi di magia un sorriso porto via
Con la nostra pazzia trasformiamo ogni domenica in allegria
La forma del palloncino è la gioia di ogni bambino
Non può mancare l’intrattenimento perché anche ogni adulto sia contento
Vi aspetto per vedere che tutto questo può davvero accadere!

dory

dory

Mi piace cantare, giocare, improvvisare… tanto scherzare; sono allegra e mattacchiona, tutto il giorno sto in ammollo in piscina o nel mare… lo sai?
Amo molto nuotare e la cioccolata sempre vorrei mangiare!
Adoro i bambini, mi piacciono i colori… ciao a tutti, son la dottoressa Dory.
Quando il mio sguardo incontra i tuoi occhi diventa magia e non vorrei più andar via!

arancia

arancia

Sono solare, simpatica e… rotondetta
E non nego di essere una buona forchetta!
Amo fare il decoupage, disegnare e inventare…
in mano a me, una matita è in grado di fantasticare.

Volevo perciò chiamarmi arancione, un colore pasticcione,
ma Arancia mi sono chiamata
e al mio camice ho dato una colorata!!

Viaggio con tanti amici,
tutti un po’ pazzi ma molto felici!
Una squadra fortissima formiamo
e in ospedale un sorriso portiamo!!

“perché il modo migliore di essere felici è rendere felici gli altri!”.

birba

birba

Io son BIRBA,
oplà, unduetrè, se ridi forte sarò lì con te!
Il mio nome lo dice: d’aspetto pagliaccia ma son soprattutto una gran monellaccia!
Mi piace ballare, scherzare e giocare coi bimbi malati che vado a trovare.
Il sorriso di un bimbo che ride felice scalda il mio cuore e mi rende capace di fare magie, trabocchetti e trucchetti anche se, a volte, non proprio perfetti.
Il dottore si arrabbia, l’infermiera minaccia di farmi fare una gran figuraccia: ma io fo’ veloce lo slalom fra i letti e combino per tutti gli amati scherzetti!
Son fatta così e da sempre lo dico: la migliore ricetta a un malanno improvviso è portare a un bimbo un grande sorriso. 
È meglio aver fiato per mille risate che starsene soli, tristi e imbronciati!
Ecco perché, se sarò lì con te… riuscirai presto a guarire con me!

trotterella

trotterella

Salve a tutti!
Sono quella che chiaman Trotterella.

Io arrivo da Bassano, un paese assai lontano.
La domenica è bestiale, se lavoro in ospedale,
esco in fretta da casina e svelta svelta in macchinina.
500 bianca bianca corre corre e non si stanca,
via veloce, ora parto per raggiungere il reparto.
Sono stata contattata e mi sento fortunata,
tra i Kaos eccomi qui per rallegrarti tutto il dì.
Tra un gioco e una magia spruzzo tutta l’energia
che mi sento tanto addosso col mio grande naso rosso.
Spero ora, cari bambini, di rubarvi i sorrisini,
anche se a volte i palloncini non mi escono carini, 
di magie non son forte ma – che farci? – è la mia sorte…
Grazie a tutti per la pazienza, sennò faccio penitenza.
Mamma è tardi e vi saluto, perché mi scappa un gran starnuto!

zio tabuba

Zio Tabuba

Abitavo in un canile in mezzo ad “amici” che, essendo il più piccolo, non mi permettevano di mangiare e io dimagrivo sempre più.
Ma un bel giorno due belle bambine arrivarono e mi portarono con loro e mi coccolarono tantissimo, facendomi giocare e divertire.
Da quel momento continuo a giocare con tutti i bimbi del mondo.
Faccio scherzi, rido insieme ai miei amici bimbi, faccio loro trucchi con le carte, con i fazzoletti e tanti palloncini colorati.
Adoro correre dietro a una palla, farmi coccolare, mangiare torte, caramelle e bere sicchi di frutta.
Sono nasciuto nel febbraio 2016, in strada, il mio colore preferito è il bianco con azzurro, adoro Rin Tin Tin e la nutella.
Il mio numero preferito è il 2 come le mie amiche bimbe Jessy e Asia.

heidi

Heidi

Vorrei un mondo di mille colori
Pieno di luci, profumi e sapori
Lo vorrei pieno di mare, di sole e di gioia
Di persone felici… altro che noia!!

Dove la gente cammina col naso all’insù
Guardando le nuvole nel cielo blu
Immaginando papere, conigli e dragoni
E riempiendosi il cuore di mille emozioni

Un mondo in cui tutti si tengon per mano
Con la voglia, insieme, di andare lontano
Su ogni volto un sorriso vorrei
… solo così davvero felice sarei!!

Questo è il mondo che vorrei portare
Quando voi bambini vengo a trovare
Col naso rosso e i trucchi sulla faccia
Mi diverte tanto fare la pagliaccia!

Ho scelto Heidi come nome,
E i monti mi sorridono… eccome!!!
E ciao ciao mi fan le caprette
Anche se sono solo marionette.

Tra palloncini, carte e magia
Il pomeriggio con voi vola via.
Le vostre risate son tanto gioiose
E le mie giornate non son più noiose!

Grazie di cuore a voi bambini
Vi saluto con tanti bacini.

sottiletta

Sottiletta

Alta, bassa e con bacchetta
et voilà c’è Sottiletta.
Appoggiando il bastoncino
fa un saluto con l’inchino.
Poi s’inventa una carezza
annusando la prima brezza
Uno sguardo a tutti i bambini
che incantati le stan vicini.
“Su sorridi giovanotto,
che poi ti regalo un bel biscotto”
dice lei tirando il naso
al più serio dentro un vaso.
“Cosa fai lì nascosto?”
“Sono triste e un po’ indisposto”.
Sottiletta arriccia l’occhi
disegnano scarabocchi.
“Guarda qui che brutta faccia
sembra quella di una stregaccia”.
Occhi attenti e naso in su
Sottiletta casca a testa in giù
scoppia l’urlo di risata
per tutti i bimbi in adunata
“Accidenti che distratta
son davvero tutta matta!”